Ti trovi nella Categoria

Porto…Franco

Il punto di vista di Francesco Infranca,

un porto… franco.

Enigma Napoli, figurante o protagonista sul palcoscenico della Serie A

di Francesco Infranca Napoli, cantiere ancora aperto Finalmente ricomincia il campionato ed il Napoli dovrà risolvere l’enigma che assilla tifosi e addetti ai lavori. Ovvero, se gli azzurri potranno ricoprire un ruolo da assoluto protagonista sul palco della Serie A. Oppure dovranno limitarsi a fare la comparsa di modesto rilievo scenico.…
Leggi di più...

Benevento, la matricola che non s’accontenta di fare una comparsata

di Francesco Infranca Benevento, da favola a progetto reale La promozione del Benevento non è stata affatto inaspettata. Tutt'altro, avendo i sanniti programmato abbondantemente per tempo il ritorno in Serie A. Partendo proprio dalla cocente delusione patita nei playoff dell'anno precedente, contro il Cittadella. Ovviamente, gli stregoni…
Leggi di più...

Napoli, è cominciata la rivoluzione

di Francesco Infranca Napoli, entusiasmo e continuità Soltanto pochi mesi fa, il Napoli ha vissuto una situazione di grandissima confusione, con l'esonero di Carlo Ancelotti. Il fallimento della gestione tecnica di Mister Curriculum ha obbligato Aurelio De Laurentiis a cambiare allenatore in corso d'opera. Una situazione che non si verificava…
Leggi di più...

Il trionfo del Bayern Monaco manda in soffitta il tiqui-taca

di Francesco Infranca Tiqui-taca vs gegenpressing C’era una volta il tiqui-taca. Un termine coniato dalla stampa spagnola, entrato prepotentemente nel lessico calcistico quotidiano, utilizzato per descrivere il possesso palla sincopato e ritmato. Associato, nell’immaginario collettivo, al Barcellona di Pep Guardiola. Un modo di…
Leggi di più...

Quanto è micidiale il contropressing del Barcellona!

di Francesco Infranca Napoli, l'occasione è ghiotta Il Napoli aspetta con ansia sabato sera. La prospettiva di potersi giocare la storica qualificazione ai Quarti di Champions League è una opportunità troppo ghiotta, seppur a dir poco ardua, per non farci almeno un pensierino. Contro il Barcellona, le motivazioni avranno certamente il loro…
Leggi di più...

Napoli, credici! Sognare non costa nulla

di Francesco Infranca Napoli, consacrarsi passa dal Camp Nou Barcellona, més que un club. Per il Napoli, impossibile pensare ad altro che non sia la gara del Camp Nou. Un viaggio a inseguire il proprio centro di gravità. La voglia di piazzare l’ultimo, clamoroso sprint, verso la definitiva consacrazione. Eliminare i blaugrana dalla…
Leggi di più...

A Barcellona occhio a non fare l’errore dell’andata

  di Francesco Infranca Napoli, una sentenza non ancora definitiva Il Napoli si appresta ad affrontare la trasferta di Champions League con la consapevolezza di essere, almeno sulla carta, lontano un abisso, da un punto di vista tecnico, dal Barcellona. Un divario soltanto teorico, però, se usiamo come parametro di valutazione comparativa la…
Leggi di più...

Milik, ci vogliono i Ghostbusters per acchiappare il suo fantasma

 di Francesco Infranca Milik evanescente, sembra quasi finto Tutte le volte che si guarda giocare Arkadiusz Milik la domanda sorge spontanea. Ma un giocatore talmente imbolsito e inconcludente può essere ancora etichettato come centravanti vero. Oppure occorre derubricarlo a mera comparsa, buona per fare numero e poco altro... Al momento,…
Leggi di più...

Gattuso: quella voglia di cambiare identità

  di Francesco Infranca Gattuso propositivo, ma solo a tratti L’avvento di Gennaro Gattuso in panchina ha determinato una radicale inversione di tendenza nel Napoli. E’ innegabile, infatti, quanto Ringhio stia lavorando tatticamente per dare una precisa fisionomia agli azzurri. Niente più calcio liquido, dunque. Bensì, un sistema…
Leggi di più...

Gattuso, stop allo stereotipo. Altro che semplice motivatore!

 di Francesco Infranca Basta pregiudizi, Ringhio è allenatore vero Dal punto di vista tattico, è innegabile che Gennaro Gattuso lavori prestando un'attenzione particolare agli aspetti difensivi, vero punto di forza del Napoli attuale. Gli azzurri predicano un calcio con reparti sempre stretti e corti. Dove non viene lasciato tanto…
Leggi di più...