Ti trovi nella Categoria

Porto…Franco

Il punto di vista di Francesco Infranca,

un porto… franco.

Meret, ritratto di un predestinato

 di Francesco Infranca Gigi Donnarumma è indubbiamente un “bambino prodigio” che ha bruciato tutte le tappe, imponendosi immediatamente nel calcio dei grandi. E’ bastato, infatti, che giocasse pochissime partite in serie A, per attribuirgli da subito l’etichetta del talento inequivocabile, di quelli che è davvero impossibile non…
Leggi di più...

Hysaj: panchina e mancato rinnovo lo allontanano da Napoli

   di Francesco Infranca Il calcio ha sempre avuto regole strane. Certe volte addirittura sorprendenti, specialmente durante la finestra autunnale del mercato di “riparazione”, che suggerisce alle società cessioni dolorose e acquisti più o meno necessari. La situazione di Elseid Hysaj è l’esempio perfetto di quanto irrisorie possano…
Leggi di più...

Ma il “Sarrismo” si sposa con la politica delle plusvalenze???

Il “Sarrismo”: quando la centralità del sistema di gioco prevale sul talento individuale Partiamo da un presupposto. Un allenatore dovrebbe sempre sapere che cosa aspettarsi dalla squadra che dirige. Ma anche dalla sua società. Assieme dovrebbero stabilire un obiettivo e valutare se il gruppo affidato alle cure del tecnico possa avere…
Leggi di più...

Troppi stranieri in Serie A: questo è il male del calcio italiano?

TROPPI STRANIERI NEI NOSTRI CAMPIONATI Troppo spesso, per liquidare in maniera frettolosa e superficiale la crisi tecnica che sta attanagliando il calcio italiano negli ultimi dieci anni, si fa riferimento alla presenza di troppi stranieri nei nostri campionati. Il fenomeno non è così semplice da analizzare. Anche perché la massiccia presenza di…
Leggi di più...

Squadre B: istruzioni per l’uso per evitare che diventino deleterie

Quando si fa riferimento alla necessità di ricorrere alla creazione delle cd. “squadre B” come punto fondamentale di una profonda riforma strutturale del calcio in Italia, sarebbe corretto innanzitutto specificare di cosa parliamo. Il motivo è presto detto: nei quattro principali campionati d’Europa (Spagna, Germania, Inghilterra e Francia)…
Leggi di più...

Seconde squadre: tanti pro, e nessun contro: cosa si aspetta?

Una delle proposte ventilate per provare a risollevare il calcio italiano dalla spirale di profonda crisi in cui è precipitato nell’ultimo decennio è la istituzione delle cd. seconde squadre. In Spagna, Inghilterra, Germania e Francia esistono già da tempo: fanno da cuscinetto tra la tradizionale trafila all’interno di un settore giovanile ed il…
Leggi di più...