Ti trovi nella Categoria

Rubriche

Tropico Ancelottiano (un racconto by night)

 di Marco Bruttapasta Ancelotti se vuole superare l’Arsenal s’adda spurcà e mmane E allora adda passà tutta a nuttata a guidà na seiciento cu e vetre scassate Perdersi tra Miano e Barra, Piscinola e o’Conocall Adda jii a casa e nu’ camorrista,che chiagne pecchè l’ha lassato a mugliera e p’o fa calmà adda guardà cu isso una vecchia cassetta di…
Leggi di più...

L’Eca di Andrea Agnelli impone le sue scelte alla Uefa

 di Francesco Infranca Lo scorso 2 dicembre, a margine del sorteggio per le qualificazioni al Campionato Europeo 2020, presso il Convention Centre di Dublino, il Comitato Esecutivo della Uefa ha ufficializzato l’introduzione di una nuova competizione europea per club - dopo Champions League ed Europa League -, che avrà sostanzialmente la…
Leggi di più...

Come fare ad odiare l’Arsenal di Nick Hornby?

 di Marco Bruttapasta Le palline del sorteggio di Europa League come al solito hanno avuto un risvolto pesantemente cazzimmoso ed hanno offerto in dono al Napoli l’Arsenal. Certo, poteva capitare il Chelsea di Sarri e sui social le dispute avrebbero assunto toni da disfida Montecchi vs Capuleti, ma vivaddio poteva capitare pure un più…
Leggi di più...

Un anno senza Mondo

 di Marco Bruttapasta  Un anno fa moriva Emiliano Mondonico. Il “Mondo” apparteneva alla schiera degli allenatori troppo riduttivamente bollati come “italianisti”. Con questa orrenda etichetta, coniata da addetti ai lavori e tifosi, si vorrebbe indicare allenatori esclusivamente gestori di spogliatoio, pronti a speculare sul risultato,…
Leggi di più...

Il ritorno alla terza coppa europea è il preludio alla SuperChampions

 di Francesco Infranca Che il cd. “calcio moderno” esuli dagli aspetti prettamente agonistici, per valorizzare (quasi…) esclusivamente il profilo economico-finanziario ormai è assodato. Tuttavia, almeno finora, i “padroni del vapore”, quelli che tirano i fili ad un sistema sempre più simile ad un burattino da governare a seconda dei propri…
Leggi di più...

Roma Napoli e la macchina del tempo, tra Ancelotti e Romano

 di Marco Bruttapasta Domenica senza calcio e centri commerciali in agguato. Mariti abbandonati sulle panchine, davanti a H e M, a Camomilla, a Liu-Jo senz’acqua, senza cibo e senza una campagna di sensibilizzazione per loro. E pure di questo campionato ormai andato ormai sento l’astinenza, mi gratto la schiena, sudo freddo, ho i crampi.…
Leggi di più...

La coperta corta di Ancelotti, tra adattamenti e new entry

 di Francesco Infranca In casa Napoli albergano grandi ambizioni, alimentate dalla voglia di vivere Una Esaltante Favola Azzurra, magari talmente galvanizzante da arrivare fino a Baku, e pure qualche amletico dubbio, legato agli infortuni ed alla esiguità della rosa. Il mercato di gennaio, infatti, non ha apportato alcuna risorsa, in entrata.…
Leggi di più...

Il razzismo nel calcio non discrimina tra A e B

 di Francesco Infranca Troppo spesso, per liquidare in maniera frettolosa e superficiale i motivi che sono alla base del progressivo e costante svuotamento degli stadi italiani, si trascura il problema dello strisciante razzismo, preferendo evidenziare, invece, le “classiche” ed abusatissime rogne, tipo la crisi economica ed il caro biglietti,…
Leggi di più...

Napoli-Udinese e il congresso di Vietri

 di Marco Bruttapasta Domenica, a Fuorigrotta scenderà l’Udinese di Nicola. Il match con i friulani ha precedenti illustri, su tutti ce n’è uno che forse ha dato i natali al settennio Maradoniano. Napoli e Udinese si affrontarono il giorno della Befana del 1985; in città s’era già assopita l’euforia per l’arrivo di Diego, le parrucche…
Leggi di più...

Il Merettomane

 di Marco Bruttapasta “Mi chiamo Marco Bruttapasta e sono diventato un Meret-dipendente”. “Ciao Marco”-fanno tutti intorno a me e la persona al centro, con un maglione e una tazza con, presumo, del the, mi incoraggia a parlare. Esito, il poster con il gattino che si arrampica e una frase di incoraggiamento mi distrae, poi esordisco:…
Leggi di più...