Ti trovi nella Categoria

Rubriche

Diego, è colpa di Lev Yashin

Caro Lev Yashin, proprio come Diego Armando Maradona, hai scelto di andartene a 60 anni. Hai vinto un pallone d’oro e sei il miglior portiere dell’Aldilà. Mano mano, hai chiamato a te Bobby Moore, Alfredo Di Stefano, poi Raymond Kopa, Eusebio, Mariolino Corso, Pietruzzo Anastasi, Pierino Prati, Giacinto Facchetti, George Best e Johan Cruyff.…
Leggi di più...

Diego Armando Maradona, Barrilete Cosmico. Nostro per sempre.

A seguito della scomparsa di Diego Armando Maradona, notizia che ha gelato il sangue agli amanti di questo sport, raccontiamo il legame indissolubile tra il Diez, il Gol del secolo e il relator Victor Hugo Morales In seguito a una partita di qualificazione ai Mondiali del 1986, poi conquistati dall'Argentina, l'aereo dell'Albiceleste stava…
Leggi di più...

Ciao Diego

E così te ne sei andato pure tu e io scrivo in lacrime manco fosse morto mio padre, mio fratello,mio nonno. Io mi auguro che Dio non sia stupido e vendicativo come ce lo descrivono nella Bibbia e ti perdoni le troppe notti, le troppe donne e che sia clemente come Renato Zero, pensando che per molti anni sei stato malato solo di nostalgia. Sei stato…
Leggi di più...

Napoli: nostalgia di giocatori alla Aronica

La sconfitta del Napoli contro il Milan ha riproposto scenari a tinte fosche, non tanto per la classifca quanto per le polemiche sorte successivamente. Gattuso negli interventi post gara ha posto l'accento su un gruppo talvolta poco propenso a gettare il cuore oltre l'ostacolo nei momenti difficili. Vari siti e vari giornali hanno riferito…
Leggi di più...

Bologna è un orologio che si ferma e che non riparte più. Sarebbe bello poter tornare indietro, e dire a quei cristiani, di una mattina estiva di quarant’anni fa, jatevenne, non vi ci accostate alla stazione. Ci saranno altri giorni, altri modi per andare al mare e se proprio dovete sciroppatevi il traffico per andare a Rimini,a Riccione, a…
Leggi di più...

Una domenica di pallone, stile Fantozzi

In una semisoleggiata domenica di Dpcm decido di intalliarmi davanti al televisore per vedere Benevento Napoli e la Juve del Maestro. Il Vigorito per me è lo stadio in cui consumo'molte sue recite il Napoli di De Canio, un milione di anni fa. Un Napoli stile Miseria e Nobiltà che provò vanamente a risalire in A, tra Stellone e Luppi che…
Leggi di più...

Analisi del derby calabro Crotone vs Juventus

Nel match di sabato, la Juventus ha pareggiato a Crotone, dopo una prestazione incolore dei sabaudo-calabresi e il Maestro Pirlo ha dovuto spiegare ai cronisti, sempre adoranti ma con qualche lieve accenno di perplessità in più, il perché di alcune scelte cervellotiche. In primis l'ingresso ab origine di Portanova, il cui padre giocò a Napoli…
Leggi di più...

Serie A in emergenza, dirigenti e allenatori guardano

di Francesco Infranca Campionato in stallo, altro che protocollo La Serie A s’è impantanata sul protocollo e non sa come uscirne. Una situazione di stallo potenzialmente in grado di produrre conseguenze nefaste sull’intera piramide calcistica italiana, nel caso in cui la diffusione del virus dovesse “consigliare” una nuova paralisi…
Leggi di più...

Serie A e Covid, una opportunità per sfruttare i settori giovanili

di Francesco Infranca Serie A, aleggia l'effetto domino  In Serie A ormai regna sovrana l'incertezza sanitaria. Il bollettino quotidiano dei calciatori positivi rende sempre più probabile il rischio che possa innescarsi un pericoloso effetto domino. Del resto, come dimostra il Genoa, il periodo di incubazione del Covid-19 può stravolgere i…
Leggi di più...

Il pagellone del calciomercato

di Marco Bruttapasta Atalanta: voto 9 I bergamaschi conservano tutti i big, magari con l'aiuto del Covid e aggiungono tasselli funzionali al calcio di Gasperini. Lammers,Miranchuk e Romero possono dare tanto. De Paoli e Piccini possono non far rimpiangere la cessione di Castagne, alternativa ai due armadi sulle fasce, Hateboer e…
Leggi di più...